E’ arrivato il caldo e il nostro cane comincia a soffrire le lunghe passeggiate sotto il sole. Abbiamo già visto perchè è importante non tosarlo e quali sono i danni a cui andrebbe incontro. Vediamo allora come poterlo aiutare.

Quali precauzioni adottare per proteggere il cane dal caldo

  1. lasciare sempre a disposizione una ciotola di acqua fresca e cambiarla spesso perché si riscalda velocemente. Se la ciotola si trova in giardino posizionarla all’ombra
  2. se cane in questa stagione passa molto tempo in giardino è importante che ci siano zone d’ombra sotto cui possa ripararsi. Se in giardino è presente una cuccia, come quelle a casetta per esempio, è importante che questa si trovi tutto il giorno all’ombra o diventa in poco tempo una sauna
  3. sempre per chi ha a disposizione un giardino può essere una buona idea mettere una piscinetta. Soprattutto con il caldo molti cani amano tuffarsi, giocare con l’acqua o semplicemente mettersi a mollo a rinfrescarsi

cani piscina caldo

4. bagnare il cane prima delle passeggiate, in zone come la testa, le orecchie e nelle zone con poco pelo come quella inguinale e ascellare. In questo modo l’acqua, evaporando, sottrae calore al corpo più velocemente

5. non lasciare mai il cane in auto perché, anche se i finestrini sono abbassati, l’abitacolo raggiunge in poco tempo temperature elevatissime. Sappiamo come ogni anno purtroppo siano molti i cani (e non solo, a volte anche bambini) che muoiono perché dimenticati in auto o perché lasciati consapevolmente sottovalutando il pericolo

cani macchina calore

6. fare le passeggiate lunghe nelle ore più fresche della giornata: quindi la mattina presto e la sera. Possibilmente non camminare sotto al sole ma cercare di scegliere i percorsi con più ombra

7. per quanto possibile cercare di camminare poco su asfalto, pietre, sabbia: sotto al sole diventano bollenti e scottano i polpastrelli dei nostri cani. Proviamo a mettere una mano per terra e a lasciarla per qualche secondo: se il calore è poco tollerabile lo sarà anche per il nostro cane. Preferire una bella passeggiata sull’erba

cane erba prato

8. evitare di far fare al nostro cane eccessivo esercizio fisico nelle ore calde o nelle giornate con elevata umidità: potrebbe stare male così come capiterebbe a noi

9. portarsi sempre dietro dell’acqua fresca in una bottiglietta in modo da averla pronta nel caso il cane mostrasse di avere sete

10. fare particolare attenzione ai soggetti più delicati, come cuccioli, cani anziani, obesi o con il muso schiacciato. Questi ultimi in particolare hanno spesso dei problemi respiratori perché la canna nasale troppo corta non permette loro di raffreddarsi in modo efficace

Il colpo di calore: come riconoscerlo e cosa fare

Il colpo di calore è un brusco innalzamento della temperatura del corpo. E’ molto pericoloso e può rivelarsi perfino letale. Ecco quali sintomi osservare per riconoscerlo in tempo:

cane colpo di calore

  • il battito cardiaco e la frequenza respiratoria aumentano. Il respiro diventa affannoso e rapido
  • la temperatura corporea aumenta: la pelle diventa calda e secca
  • le mucose, come per esempio le gengive, appaiono molto arrossate
  • il cane può restare immobile, con lo sguardo fisso, oppure iniziare a barcollare
  • potrebbero presentarsi vomito, dissenteria, convulsioni, fino ad arrivare al collasso

Cosa fare? Chiamare immediatamente il veterinario, mettere il cane all’ombra, immergerlo nell’acqua fresca (non fredda perché potrebbe causare uno shock termico) o fargli degli impacchi, soprattutto in zone con poco pelo come inguine, polpastrelli, ascelle per togliere calore al corpo il più rapidamente possibile.

Cane e caldo: 10 regole per proteggerlo al meglio ultima modifica: 2017-06-07T09:37:33+00:00 da irene sofia
FacebooktwitterpinterestmailFacebooktwitterpinterestmail