Sapete che da quando Pinta si è ammalata la salute è un argomento che mi sta ancora più a cuore di prima. Per questo oggi voglio parlarvi di uno dei motivi per cui è tanto importante la figura del veterinario. Possiamo riassumerlo in questa frase: proteggendo l’animale protegge anche noi e i nostri cari.

Conoscete il concetto di One Health? Sta prendendo piede recentemente il concetto olistico di One Health, che significa salute unica, protezione globale, nel senso che il nostro benessere e la nostra salute dipendono dal benessere degli animali e da quello dell’ambiente e sono con questi interconnessi.

Il veterinario è considerato uno dei mattoni base della salute pubblica, proprio perché una corretta prevenzione, che si può fare solo portando il nostro amico a 4 zampe regolarmente a fare dei controlli, protegge il nostro amico ma anche indirettamente la nostra famiglia e tutta la comunità.

Oggi è l’era di internet ed è bello poter trovare moltissime informazioni semplicemente con un click, ma spesso ci mancano le competenze per capire quali informazioni siano affidabili e quali no. Conosciamo bene il problema delle bufale che circolano in rete! Molti infatti invece che andare dal veterinario, si rivolgono a Forum su cani e gatti, ad amici o a qualche figura di riferimento sul web.

cane computer

Perché vi dico questo?

Perché da una ricerca Eurisko sono emersi dati allarmanti:

  • quasi il 40% dei proprietari ha ammesso che si affida a fonti diverse dal veterinario per consigli sulla salute del suo animale. E’ una percentuale bella alta! Questo è molto pericoloso: l’animale va visitato da un veterinario se sta male o, meglio ancora, fatto vedere regolarmente per cercare di mantenerlo in salute il più a lungo possibile. D’altra parte anche noi controlliamo regolarmente il nostro stato di salute: i bambini vanno dal pediatra, gli anziani controllano i livelli di colesterolo nel sangue, le donne eseguono determinati esami specialistici e così via… Allo stesso modo cani e gatti vanno monitorati durante tutte le fasi della vita. Perché fare eccezione?
  • solo il 12% dei proprietari fa i controlli di prevenzione per il proprio animale. Sono moltissimi quindi i proprietari che portano l’animale dal veterinario solo quando sta male, ma ovviamente a volte può essere troppo tardi per intervenire con una cura efficace. Il gatto in particolare spesso viene portato dal veterinario solo quando è cucciolo, per il primo controllo e per le vaccinazioni, e poi basta. La visita successiva spesso si aggira intorno ai 7-8-9 anni del gatto, in occasione di qualche patologia, come per esempio i problemi renali. Spesso però a quel punto il gatto arriva in condizioni già gravi, quando gran parte dei reni è oramai compromessa. Una visita completa eseguita una volta all’anno permetterebbe di evidenziare prima eventuali patologie e intervenire per tempo.
  • tornando al concetto di One Health, dalla ricerca è emerso che il 50% dei cani e l’80% dei gatti salgono sul letto e sul divano. Ecco, Pinta è compresa in questo 50% e immagino anche molti dei vostri amici a 4 zampe. Anche per questo motivo è importante la prevenzione, perchè non si può negare il fatto che esistano delle malattie trasmissibili all’uomo. Sappiamo benissimo che vivere con un animale domestico ci fa bene e aumenta le nostre difese immunitarie, ma siamo tutti animali e gli animali si ammalano e alcune malattie, o parassiti, possono essere trasmissibili anche tra specie diverse. Alcuni esempi di malattie trasmissibili all’uomo, sono: la malattia di Lyme, trasmessa dalle zecche, la leishmaniosi, trasmessa da un pappatacio che ha punto un animale infetto, la leptospirosi …per citarne alcune.

cane gatto divano

Facciamo quindi questo bel regalo al nostro amico a 4 zampe: un controllo in più può salvargli la vita.

Post realizzato in collaborazione con MSD Animal Health

Cani e gatti: serve davvero portarli dal veterinario? ultima modifica: 2018-01-02T22:22:28+00:00 da irene sofia
FacebooktwitterpinterestmailFacebooktwitterpinterestmail