Per chi ha avuto la fortuna di fare le vacanze insieme al proprio amico a 4 zampe sa quanto possano essere divertenti e  indimenticabili! Ovviamente, come per noi, anche per i nostri cani è necessario partire preparati e con un piccolo bagaglio adeguato alle loro esigenze. Vediamo insieme come partire preparati.

Vacanze con il cane, partire preparati:

cane in vacanza montagna

  1. effettuare tutti i controlli sanitari: il cane deve essere in regola con le vaccinazioni e con gli obblighi sanitari della località in cui andate in vacanza. Questo vale sia per l’estero che per l’Italia (per esempio in alcune Regioni è obbligatoria l’antirabbica)
  2. il cane deve essere munito di microchip e, per maggior sicurezza, anche di medaglietta di riconoscimento
  3. mettere nel bagaglio il libretto sanitario, il passaporto se ci si reca all’estero, e per certi posti anche il certificato di buona salute rilasciato da medico veterinario
  4. portare delle ciotole da viaggio. Ce ne sono di tipi molto diversi, come quella pieghevole o la bottiglietta con la ciotola incorporata. Sono pratiche e pronte all’uso e possono essere tenute a portata di mano nello zaino

cane al mare

5. una piccola scorta di cibo, in quanto è possibile non trovare immediatamente disponibile la marca che normalmente usiamo per il nostro cane

6. portare con noi gli antiparassitari necessari, i farmaci che il cane sta prendendo o che potrebbero servirci, e un kit di primo soccorso

7. è bene portare con sé anche la museruola che può essere necessario usare in certi contesti o anche solo per mostrarla a richiesta delle autorità competenti

8. per permettere al cane di rilassarsi più facilmente in nuovi contesti e durante il viaggio è bene portare la sua cuccia o la sua copertina, magari con l’odore di casa, che lui riconosce come luogo sicuro

9. sempre per farlo sentire più a suo agio non dimentichiamo il suo pupazzetto preferito

cane in montagna

10. per alcuni cani che non amano la pioggia o che non hanno un pelo impermeabile è utile portare un cappottino impermeabile che lo ripari da eventuali temporali estivi

11. ossa e giochi da masticare per sfogare lo stress del viaggio e il cambio di abitudini possono essere un valido aiuto

12. kit per l’igiene: spazzola, asciugamano, shampoo e sacchettini igienici per raccogliere i bisogni (mi raccomando, facciamo i proprietari educati e diamo il buon esempio!)

13. prima di partire facciamo una ricerca su internet sulle strutture ricettive adeguate per accogliere i nostri amici a 4 zampe nella nostra località di destinazione (come sapete spesso sono ben accetti i cani di piccola taglia e purtroppo non si può dire lo stesso per gli altri!). Facciamo una telefonata in più per non ritrovarci con brutte sorprese…

cani_in_vacanza

Per carità, il cane non muore se non ci ricordiamo il suo pupazzetto preferito o la sua copertina: ha sicuramente un sacco di risorse per adattarsi alle più diverse situazioni. Ma, come per noi, la capacità di adattamento è anche molto soggettiva, per cui ci sono cani che vanno incontro a mille avventure senza battere ciglio e cani che si stressano se viene spostato un mobile in casa.

Sta quindi a noi conoscere bene il nostro amico e capire quali sono le sue esigenze!

Vacanze con il cane: cosa non dimenticarsi! ultima modifica: 2017-08-03T20:00:59+00:00 da irene sofia
FacebooktwitterpinterestmailFacebooktwitterpinterestmail