E’ una cosa che quasi tutti i proprietari di cani hanno sperimentato migliaia di volte: i nostri amici a 4 zampe ci leccano, spesso e volentieri.

Frequentemente però si ignorano o si fraintendono i reali motivi di questo comportamento: molti pensano infatti che il leccamento sia solo una dimostrazione di affetto. Proprio per questo motivo quando un cane non lo fa il proprietario pensa erroneamente che il cane non gli voglia bene, mentre semplicemente dimostra il suo affetto in un modo diverso.

In realtà i motivi che spiegano questo comportamento possono essere diversi.

cane lecca

Ecco perché i nostri cani ci leccano:

  1. Per richiamare la nostra attenzione, poiché spesso in questo modo la ottengono anche se li stavamo ignorando
  2. Ci vogliono “pulire” dagli odori forti per proteggerci e mascherarci dai “predatori”. Lo fanno soprattutto coi cuccioli e con i neonati
  3. Si rilassano in una situazione di stress o di agitazione. Solitamente si rilassano tramite l’autoleccamento, concentrandosi per esempio sulle zampe, ma possono allo stesso modo farlo su di noi. Questo perché il leccamento provoca il rilascio di endorfine, ormoni del benessere.
  4. Vogliono calmarci, ammansirci, per esempio dopo che li abbiamo sgridati. Avete presente quando leccano la mano del veterinario che li sta visitando? Molto probabilmente non gli stanno dicendo “ti voglio tanto bene” ma “per favore non farmi male”.
  5. Leccandoci riescono a leggere meglio i feromoni nostri o degli animali con cui siamo entrati in contatto. Per questo a volte se un gatto si è strusciato contro i nostri pantaloni riempendoci dei suoi feromoni è probabile vedere il nostro cane analizzarli minuziosamente anche con piccole leccatine.
  6. Infine, sicuramente anche per dimostrarci affetto <3

E’ quindi sempre importantissimo leggere ogni comportamento nel contesto per cercare di avvicinarci il più possibile al suo reale significato.

Guarda anche il video: Perché il cane ci lecca?

Perché il cane ci lecca? ultima modifica: 2017-03-04T14:25:47+00:00 da irene sofia
FacebooktwitterpinterestmailFacebooktwitterpinterestmail