Rispondi a: Quando è libero non si fa avvicinare

Home Forum Non torna al richiamo Quando è libero non si fa avvicinare Rispondi a: Quando è libero non si fa avvicinare

#1549

GIULYWHISKY
Partecipante

Ciao Irene, come va con le piccole donne? ti scrivo per chiederti una curiosità. Innanzitutto posso dirti che la situazione con whisky è nettamente migliorata. Ti riporto dei casi specifici e mi scuso subito per il messaggio lungo, ma è necessario per farti capire:
AL MARE IN SPIAGGIA: prima non riuscivo ad avvicinarlo, lui scappava come un pazzo e voleva giocare con il bastone. Riprenderlo era quasi impossibile se non inventandomi ogni volta una situazione curiosa diversa, e non abboccava a tutte. Adesso sta con me, vicino, mi porta il legno, fa il bagno, viene e si fa toccare.
NEI CAMPI CON IL BASTONE: identica situazione della spiaggia
NEI GIARDINI CON IL FRISBEE: prima lasciava il freesby ad una distanza tale da non poterlo avvicinare e dopo 5 minuti scappava e andava a farsi un giro per i fatti suoi, adesso sta con me, mi porta il freesby al piede e quando è stanco si sdraia sul mio piede per riprendere fiato.
In tutto questo, fino a 4 mesi fa dovevo tenere il guinzaglio ben nascosto per riprenderlo, adesso in queste situazioni che ti ho elencato se tiro fuori i guinzaglio e gli dico: vieni whisky, adesso basta. lui si ferma e mi viene addirittura incontro qualche volta per farsi prendere. Ti immagini, io sono entusiasta. E ora arriva il motivo per cui ti ho scritto. Ieri sera, dopo averlo fatto giocare con il freesby dove si è comportato benissimo, ho deciso di rimettere il guinzaglio e portarlo a fare i bisogni. Presa da un attacco di fiducia ho pensato: lo libero, è una zona senza auto e pericoli, lo metto alla prova per vedere se riesco a riprenderlo quando voglio…e lui è scappato. Ha cominciato a correre come un folle, è infilato nel ruscello tra le ditte uscendone sporco di non so che. Se gli andavo incontro scappava più che mai. La distanza tra di noi non scendeva mai sotto i 20 mt. E’ stato circa 10 minuti a correre tra campi e fossi senza mai poterlo raggiungere. Alla fine ho preso il frisbee e come per magia è tornato docile.AIUTO IRENE, COSA è SUCCESSO?? Ho pensato subito a te, non riesco a capire questo atteggiamento…e se non lo capisco non so come risolverlo. Grazie per il tuo aiuto sempre prezioso. Un abbraccio
Giuliana