Ciao a tutti! Oggi parliamo della dieta cruda, chiamata anche BARF, che è l’acronimo di Bones and raw food (ossa e cibo crudo).

L’anno scorso ho organizzato un seminario estremamente interessante proprio su questo argomento, tenuto da una veterinaria nutrizionista esperta in dieta cruda che la consiglia da anni ottenendo ottimi risultati anche con pazienti con patologie particolari.

Spesso mi chiedete consigli sull’alimentazione dei vostri cani e, a parte qualche piccolo suggerimento, vi consiglio sempre di rivolgervi al vostro veterinario. Molti veterinari però non conoscono ancora bene questo tipo di alimentazione, che alla fine è la più naturale perché in natura il cibo cotto non esiste, quindi se volete provare questo tipo di dieta il mio consiglio è di rivolgervi a un veterinario nutrizionista che la conosca, perché ogni cane è a sè.

Oggi vi parlo di alcune cose che ho imparato al seminario e poi del prodotto di Natures Menu di cui sono soddisfatta perché mi ha semplificato la vita.

dieta carne cruda cani barf

Ecco i vantaggi attribuiti alla dieta cruda:

  • migliora la salute e il benessere generale
  • migliora le condizioni di pelle e mantello
  • riduce le infiammazioni della pelle e delle articolazioni
  • riduce l’iperattività e, nei cani anziani, aumenta l’energia
  • riduce i problemi di tutto il sistema digerente
  • rende i denti più puliti e l’alito più fresco
  • riduce il tartaro dell’ 80%
  • aumenta l’appetito (cosa particolarmente utile nel caso di cani inappetenti)
  • è facilmente digeribile e assimilabile
  • riduce le intolleranze alimentari e le allergie

E’ consigliabile passare gradualmente al crudo in una settimana secondo queste modalità:

– Giorni 1-7: dividere le razioni quotidiane al 50% tra crudo e cibo precedente

– Preparare pasti alternati, evitando di mescolare i cibi per una migliore digestione

– Fare pasti separati a circa 12 ore di distanza

– 8° giorno: passare al 100% di crudo

E’ possibile occuparsi di questo tipo di dieta in modo casalingo oppure affidarsi ad aziende che mettono a disposizione prodotti già pronti all’uso.

dieta carne cruda cani barf

La dieta casalinga è possibile farla prendendo la carne per esempio dal macellaio e porzionando con le giuste proporzioni gli alimenti dei pasti.

I pasti devono essere composti indicativamente da:

  • 60% carne e ossa (attenzione che la percentuale di ossa varia a seconda del tipo carne)
  • 20% frutta e verdura tritati (conoscere quali alimenti vanno bene)
  • 20% carboidrati di facile digestione

Bisogna fare molta attenzione a:

  • malattie di origine alimentare come la salmonella, e i parassiti
  • carenze nutrizionali dovute al mancato bilanciamento dei nutrienti
  • problemi con le ossa tra cui: le ossa devono essere pulite e mai date cotte, perché si scheggiano e diventano rigide e pericolose. Le ossa crude sono invece più idratate, morbide e flessibili rispetto a quelle cotte. Devono essere della corretta misura e consistenza, adatte all’età e all’esperienza del cane. Molti dei nostri cani, infatti, non sono più abituati a mangiare le ossa, quindi è importante riabituarli gradualmente, prima con trachee e legamenti, poi ali e colli e così via…

La dieta cruda può portare quindi molti vantaggi ai nostri cani, ma ha un costo soprattutto in termini di tempo e di organizzazione se la vogliamo fare in modo casalingo.

Per questo motivo (avendo poco tempo con la bambina, Pinta che non è stata bene ecc…) ho fatto una prova con dei prodotti già pronti di cui mi fido, anche per il fatto che dalla produzione all’acquisto non viene mai interrotta la catena del freddo e alla produzione la carne viene surgelata con l’utilizzo di un abbattitore di temperatura.

dieta carne cruda cani barf

Si chiamano Nuggets Natures Menù, li ho trovati nel banco frigo nei negozi per animali, e sono già pronti, perfetti così, non bisogna fare altro.

Si presentano come bocconi da scongelare e servire e non c’è bisogno di aggiungere nulla perché contengono già carne, verdura, frutta e carboidrati. La carne viene dal circuito dell’alimentazione umana, quindi ha completa tracciabilità e zero additivi.

Per farvi un’idea la guida all’alimentazione si trova sul sito www.naturesmenu.it o direttamente sulla confezione.

Come si scongela la carne?

Per scongelare si possono usare i metodi che si usano abitualmente per qualsiasi altro prodotto congelato. Io preferisco questo metodo:

  • Tengo la carne congelata in freezer fino al giorno del consumo
  • Quando decido di usarla la tiro fuori e conto i “Nuggets”. Per Pinta che pesa 20 chili ne servono 34 al giorno, e li metto in frigorifero o in un contenitore coperto su un piano

dieta carne cruda cani barf

  • Lascio scongelare per 2 ore a temperatura ambiente o 8 ore in frigo
  • Servo il pasto

Penso che, come noi, il cane non debba mangiare sempre le stesse cose, quindi a volte cambio proteine, anche perché alcune, come potete vedere dal video, non è così facile reperirle altrove.

Inoltre una linea contiene il 60% di carne mentre la linea Country Hunter ne contiene l’80% ed è Grain Free. Alcuni veterinari suggeriscono infatti una dieta priva di cereali, mentre altri la consigliano con, basta che siano facilmente digeribili.

 

Con l’alimentazione cruda è importante rispettare delle regole di conservazione del prodotto. Ricordiamoci che:

  • una volta scongelato il prodotto va conservato in frigo per non più di 24 ore in un contenitore sigillato
  • bisogna tenere sempre ben pulite le mani, gli utensili, le ciotole e l’area di preparazione
  • non bisogna mai ricongelare la carne scongelata

Il passo successivo è utilizzare prodotti surgelati che contengono pezzi di carne cruda e ossa, che garantiscano al cane anche la gratificazione del masticare.

Bene, come vedete dal video Pinta ha proprio apprezzato! E i vostri cani hanno mai provato l’alimentazione cruda? Fatemi sapere cosa ne pensano!

dieta carne cruda cani barf

Post in collaborazione con Natures Menu

Dieta cruda per cani: cos’è e quali sono i vantaggi ultima modifica: 2017-07-24T14:33:04+00:00 da irene sofia
FacebooktwitterpinterestmailFacebooktwitterpinterestmail