Crescere con un animale è un grande dono che possiamo fare ai nostri figli, per innumerevoli motivi. Vediamo insieme alcuni ambiti in cui indiscutibilmente avere un cane risulta un vantaggio.

Salute

Quando si ha un bambino piccolo spesso si è ossessionati dall’igiene, sopratutto quello domestico, e si sta attenti a ogni possibile fonte di “contaminazione” per evitare che mettendosi in bocca le mani sporche il bimbo si prenda le peggiori malattie. E tra queste “fonti” di contaminazione ci sono ovviamente anche gli animali domestici. In realtà bisogna rilassarsi perché, come diceva Nietzsche “quello che non uccide fortifica”…e nessun è mai morto per non essersi lavato le mani dopo aver giocato con il cane! Al contrario: numerosi studi scientifici hanno dimostrato che i bambini che vivono con un animale in casa crescono più resistenti e con un sistema immunitario più forte. Quindi non siate come quei genitori che storcono il naso se il cane dà una leccatina in faccia al bambino o se il bimbo tocca il cane e poi si mette le mani in bocca: è tutta salute!

Emotività ed empatia

cane e bambina

La parola empatia deriva dal greco en-pathos e significa “sentire dentro”. E’ la capacità di comprendere lo stato d’animo degli altri, di saperlo riconoscere e di mettersi nei panni dell’altro, senza dare giudizi morali. La vita al fianco di un animale permette al bambino un contatto più diretto con la sua parte emotiva e spontanea, oggi spesso confusa dalla realtà virtuale dei social e dalla superficialità dei rapporti online. L’animale aiuta il bambino a sviluppare maggiormente la sua intelligenza emotiva garantendogli una maggior capacità di ascolto degli altri e di espressione dei sentimenti, competenze che gli saranno molto utili per crescere.

Responsabilità

Osservare i genitori che si prendono cura del cane o del gatto, che gli danno da mangiare, lo portano fuori, lo spazzolano, lo curano, ecc…permette al bambino di memorizzare queste azioni e di apprendere l’importanza di curare un altro essere vivente. Crescendo potrà occuparsi lui stesso di alcuni semplici compiti legati al benessere dell’amico a 4 zampe. Occuparsi in prima persona di un animale aumenta anche l’autostima del bambino, che si sente “grande”, realizzato, capace, indipendente.

Linguaggio

cane e bambina

Alzi la mano chi non ha mai parlato con il proprio animale domestico. Nessuno! Anche se parliamo lingue diverse riusciamo spesso a comprenderci abbastanza bene e questo ci basta per fare lunghe chiacchierate con i nostri amici a 4 zampe. Anche i bambini parlano agli animali: leggono loro racconti, inventano delle storie, cantano canzoncine, assegnano ruoli nei giochi, quasi come fossero degli amici bipedi. Tutto questo allenamento permette ai bambini di sviluppare prima e meglio il linguaggio.

Benessere

cane e bambina

E’ noto che il contatto con un animale porti a una riduzione dello stress e abbia un effetto terapeutico: basti pensare ai numerosi benefici della pet therapy. E questo vale sia per gli adulti che per i bambini. Molto spesso i nostri bambini sono sottoposti a livelli di stress elevati già in tenera età: tanti compiti, tanti impegni doposcuola (sport, musica, canto, teatro, ripetizioni…), pressioni e richieste eccessive…ed ecco che cane e gatto diventano compagni silenziosi, che non giudicano e non pretendono, ma offrono sempre sostegno con la loro presenza gioiosa.

Cosa imparano i bambini grazie ai cani ultima modifica: 2017-04-24T14:42:47+00:00 da irene sofia
FacebooktwitterpinterestmailFacebooktwitterpinterestmail