Avete presente una persona stressata? Fin troppo bene credo! E’ nervosa, scatta per un nonnulla, ha la faccia scavata, le occhiaie, la forfora tra i capelli, si mangia le unghie, può soffrire di dermatiti o ulcere, può essere depressa, a volte dimagrire. Insomma, a causa dello stress può subire delle modificazioni sia fisiche che comportamentali.

E un cane stressato lo sapremmo riconoscere?

Che cos’è lo stress

Cominciamo a definire cosa intendiamo quando parliamo di stress: lo stress è la reazione dell’organismo ad un evento interno (come una malattia) o esterno (come una situazione spiacevole) che mina l’equilibrio dell’organismo stesso. La risposta dell’individuo è volta quindi a ripristinare l’equilibrio iniziale contrastando gli effetti negativi provocati dall’evento stressante.

Come abbiamo visto, la risposta può essere sia comportamentale sia fisiologica, legata alla produzione di determinate sostanze all’interno dell’organismo, in particolare di alcuni ormoni.

Esistono uno stress “buono” e uno “cattivo”.

Lo stress buono ci prepara ad affrontare al meglio una situazione, aumentando le nostre prestazioni, per poi riportarci alla situazione normale. Lo stress cattivo invece si verifica quando l’organismo non riesce più a tornare allo stato basale perchè gli eventi stressanti sono troppo ravvicinati tra loro, oppure troppo intensi o troppo prolungati nel tempo. In questo caso le sostanze prodotte dall’organismo si accumulano, danneggiandolo gravemente.

cane stress cavalier

La dog trainer norvegese Turid Rugaas ha individuato 6 macro-cambiamenti che si verificano nell’organismo sottoposto a stress:

  • aumento del battito cardiaco e della frequenza respiratoria
  • attivazione degli ormoni che regolano il contenuto idrico del corpo (aumento sudorazione, urinazione e dissenteria)
  • aumento dei succhi gastrici (vomito)
  • aumento del testosterone (aggressività, competitività, agitazione, monta, forza muscolare, reattività)
  • compromissione delle difese immunitarie (maggior predisposizione a malattie)
  • invio di zuccheri ai muscoli sottraendoli al cervello (reazioni più istintive, scarso autocontrollo)

Come capire quindi se un cane è stressato?

Eccone alcune manifestazioni esteriori che potremmo considerare per valutare se un cane è stressato o meno, in generale oppure in una precisa situazione:

  • urinare spesso
  • ansimare
  • bere frequentemente
  • sudare dalle zampe
  • produrre forfora
  • dilatazione delle pupille
  • perdere il pelo
  • leccarsi o mordersi o grattarsi insistentemente
  • perdere appetito
  • non riuscire a concentrarsi
  • masticare oggetti
  • tremare
  • scuotersi
  • rincorrersi la coda
  • utilizzare segnali calmanti ecc…

cane stress lingua

Le reazioni comportamentali davanti a una situazione stressante sono invece: 

  • fuga (il cane scappa dalla situazione di disagio)
  • congelamento (il cane si immobilizza)
  • attacco (spesso il cane ricorre a questa soluzione se le altre non hanno funzionato)

In un altro articolo vedremo quali possono essere le situazioni che generano stress nel cane.

E’ sempre meglio non giungere a rapide conclusioni dopo l’osservazione di un singolo segnale: meglio fare una valutazione più approfondita per stabilire se si possa sospettare uno stato di stress.

Aiutiamo il nostro cane a trovare appagamento nella vita di tutti i giorni…e impariamo a trarne beneficio anche noi, distaccandoci per un momento dalla frenesia della vita!

Buon relax!

cane relax

Cani: come capire se anche loro sono stressati ultima modifica: 2018-09-26T17:30:43+00:00 da irene sofia
FacebooktwitterpinterestmailFacebooktwitterpinterestmail